Cos’è il Poliamore: perché si sceglie e come funziona

Il Poliamore è un tipo di amore che coinvolge più partner, ma come si fa a sapere se siamo realmente pronti e in cosa si differenzia dalla coppia aperta

cos'è il poliamore
Cos’è il poliamore: come funziona e come si differenzia dalle altre relazioni

Il Poliamore è un tipo di relazione in cui le parti coinvolte accettano di avere rapporti con più persone, quindi si tratta di un rapporto non monogamo. Questo termine è sempre più diffuso, al punto da entrare a far parte dei dizionari di tutto il mondo. Per capire di cosa si tratta con l’esattezza, bisogna fare una distinzione tra poliamore e coppia aperta. Spesso infatti si fa confusione tra questi due tipi di rapporto. Nel primo caso, quindi nel cado del Poliamore, si decide di avere una relazione con più persone, però non solo di tipo sessuale, ma che viene coinvolta anche la componente sentimentale. La coppia aperta invece stabilisce di avere rapporti oltre la coppia, ma solo di tipo sessuale, senza coinvolgimento emotivo e senza intaccare la relazione principale. Come si fa però a capire se una relazione poliamorosa fa per noi? Scopriamo nel dettaglio cos’è il poliamore.

Cos’è il Poliamore: chi coinvolge

cos'è il poliamore
Cos’è il poliamore: come funziona e come si differenzia dalle altre relazioni

Il poliamore può coinvolgere tre o più persone, nasce negli anni novanta e a coniarlo furono persone che andavano sempre fuori dagli schemi, puramente anticonvenzionali. Fu creato un manuale a riguardo che venne da molte nazioni ritenuto scandaloso. Ad oggi invece vi è un mentalità più aperta riguardo le relazioni e di conseguenza anche sul poliamore. Il Poliamore ha come prima caratteristica quella della non monogamia e subito dopo quella della consapevolezza. I partner coinvolti nella relazione sono consapevoli della presenza di altre persone.

Cos’è il poliamore: come funziona e come si differenzia dalle altre relazioni

Far parte di questo tipo di relazione, vuol dire provare attrazione sessuale ma anche sentimenti nei confronti di altre persone, senza distinzione di genere o orientamento sessuale. Chi pratica questo tipo di rapporto è convinto che in natura una persona possa amare più persone nello stesso momento e che invece dare esclusività ad una sola persona, rappresenti un imposizione della società. Alla base vi è consapevolezza e assenza di pregiudizio, ma soprattutto dialogo. Questo tipo di relazioni però non sono tutte uguali.

Come funziona il poliamore: tutte le tipologie

In base alle esigenze del partner il poliamore non è sempre lo stesso, ma si basa su una categorizzazione

La triade

Cos’è il poliamore: come funziona e come si differenzia dalle altre relazioni

La triade è appunto formata da tre persone. I tre coinvolti sono autonomi e nessuno è subordinato agli altri. Sia il sentimento cje l’attrazione sessuale sono reciproci.

Leggi anche-> Cos’è il Pegging: scopriamo questa pratica che sta rivoluzionando il sesso

Relazione poliamorosa a T

In questo caso invece, si tratta sempre di una triade, ovvero tre persone. Vi è però una differenza, tra queste tre persone vi è una coppia vera e propria tra due persone, e poi vi è una relazione subordinata tra gli appartenenti alla coppia e una terza persona, che appunto frequenta entrambe.

Leggi anche-> Cos’è il Tantra nel mondo del sesso: le cose da sapere

Relazione a 5 a tre persone

cos'è il poliamore
Cos’è il poliamore: come funziona e come si differenzia dalle altre relazioni

Anche in questo caso si parla di triade, ovvero un poliamore a tre, ma il coinvolgimento interessa più persone. Anche se due persone tra loro non hanno un coinvolgimento sessuale o sentimentale, hanno in comune però una terza persona che li frequenta entrambi.