Come curare l’agorafobia: cos’è e quali sono i metodi per affrontarla

Come curare l’agorafobia, e quali sono le prime avvisaglie per capire che potremmo esserne colpiti: quali sono i rimedi

Come curare l'agorafobia
Come affrontare l’agorafobia?

L’agorafobia è una forma di ossessione, un timore, una paura nell’attraversare un luogo molto ampio, una piazza o un luogo aperto. Si sviluppa un’ansia che ci porta ad avere il timore di non riuscire facilmente a divincolarsi e non trovare una via di fuga agevole. Può seriamente condizionare la nostra voglia di essere per strada col rischio di farci restare sempre, quasi in maniera perpetua, a casa. Quali sono i primi sintomi e come è possibile curare l’agorafobia?

Come curare l’agorafobia: i primi segnali dell’ansia

Ci sono diversi sintomi che possono indurci a pensare che siamo agorafobici. Da i meno intensi a quelli più marcati. Uno dei primi, ed è quello più comune, è la sensazione di ansia che si genera tramite i battiti accelerati. Ci si inizia a guardare intorno e cercare subito delle vie di fuga da tenere sempre sott’occhio, a portata di mano. Questi battiti accelerati possono portare a improvvise vampate di calore, che si trasformano in prurito e anche formicolio, o nel caso opposto di sudore freddo. Questo sudore freddo poi potrebbe essere somatizzato in dolori allo stomaco e alla pancia. Sono tutti sintomi in crescendo, che potrebbero susseguirsi l’uno dietro l’altro, man mano che il disagio aumenta. Nei casi più estremi, anche nausea e vomito, fino a rischiare di svenire, e avere forti crisi di panico.

Come curare l'agorafobia
Come affrontare l’agorafobia?

Come gestirsi

Gestire questa fobia non è per nulla semplice, bisognerebbe cercare di autocontrollarsi, respirare profondamente e cercare di tenere la mente occupata. La sensazione di smarrimento, infatti, è dietro l’angolo.  Ed è proprio questa paura dello smarrimento che è una delle basi su cui si fonda questa paura, ossia il timore di essere abbandonati e di ritrovarsi da soli, o essere aggrediti in un punto talmente ampio, quanto isolato. Un training autogeno ci può aiutare a combatterla.

Leggi anche -> Quali sono i segni più paurosi dello zodiaco?

Come curare l'agorafobia
Come affrontare l’agorafobia?

Leggi anche -> Come sfruttare i punti deboli: dall’incertezza al successo

Nei casi più estremi, è consigliata la psicoterapia, per scovare fino a fondo comprendendone le cause scatenanti, combatterle e sconfiggerle. Altrimenti, si può iniziare nel praticare sessioni di autocontrollo, rilassarsi, come praticando Yoga ed effettuare esercizi di respirazione. Il senso del giudizio altrui, accompagna le persone agorafobiche, quindi la principale cura sicuramente è cercare di governare se stessi e aumentare la propria autostima. Rischiare di non uscire di casa, potrebbe aumentare le nostre paura, senza darci la possibilità di affrontarle e vincerle.