L’uomo perfetto esiste solo nei libri, i personaggi che ci hanno conquistato

Sono di carta, frutto di immaginazione… e ci hanno senza dubbio conquistato. Perché l’uomo perfetto, alla fine, esiste solo nei libri: ecco i personaggi che hanno il nostro cuore.

L’uomo perfetto esiste solo nei libri, i personaggi che ci hanno conquistato

L’uomo perfetto, si sa, esiste solo nei libri: i personaggi maschili, infatti, quando sono solo su carta equivalgono più o meno alla perfezione. Non ci deludono, non ci feriscono e soprattutto non ci lasciano. Sono romantici, sono intraprendenti e hanno anche la tartaruga: insomma, cosa si potrebbe volere di più? Probabilmente che fossero reali, concreti e affianco a noi. Ma soprattutto, dovrebbe farci che pensare che l’uomo perfetto è quello che esce, nella maggior parte dei casi, dalla penna di una scrittrice donna. Coincidenze? O forse, più probabilmente, l’uomo perfetto non esiste davvero, a meno che non sia di nostra immaginazione e creazione. 

L’uomo perfetto esiste solo noi libri, perché?

Per cui, tra un caso umano e una relazione fallimentare, ci rifugiamo nei nostri romanzi preferiti, pronte a farci conquistare un’ennesima volta il cuore. E a farci alzare, irrimediabilmente le aspettative. Quali sono i personaggi maschili che ci hanno conquistato?

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO 

Impossibile non nominare lui, l’uomo perfetto per eccellenza. Tra i personaggi che più ci hanno rubato il cuore, non potevamo certo non nominare lui: Mr Darcy. Il bello e dannato, il primo degli uomini che ci ha fatto soffrire per poi rivelarsi semplicemente il principe azzurro che aspettavamo. Elegante, fiero ma pronto a tutto per la donna che ama… anche mettere da parte l’orgoglio e i pregiudizi. Ci ha fatto arrabbiare e, poco dopo, ci ha fatto dimenticare tutto. A incontrarlo un Mr Darcy nella vita vera…

L’uomo perfetto esiste solo nei libri, i personaggi che ci hanno conquistato

CIME TEMPESTOSE

Altro libro, altro uomo perfetto che non esiste. Tra i personaggi dei nostri segni e tra le pagine in cui abbiamo messo un pezzo del nostro cuore, troviamo anche Heathcliff: frutto della penna di una strabiliante ed eterna Emily Bronte, rappresenza a pieno l’eroe romantico e maledetto. Non sempre caratterizzato da una buona condotta, è mosso da un’amore passionale e viscerale verso la donna dei suoi sogni. A riprova che, alla fine, il cattivo ragazzo esercita sempre e da sempre un certo fascino su di noi. 

HUNGER GAMES 

Passiamo ora a dei libri e dei personaggi più recenti e moderni, e iniziamo col primo che ci ha rubato il cuore con molta facilità: parliamo di Peeta Mellark che, all’interno della saga di Hunger Games, farà sempre tutto ciò che in suo potere per salvare Katniss. Buono, gentile e altruista anche in una situazione estrema come una ribellione e un’arena in cui combattere. Peeta non si venderà mai e, soprattutto, rimarrà sempre a fedele a se stesso… e al suo amore decennale per la protagonista. Disposto addirittura a fare un passo indietro per la felicità di lei con un altro, è proprio il caso di dire che il fascino del bravo ragazzo è intramontabile.

LE PAGINE DELLA NOSTRA VITA 

Leggi anche –>  Alcune parole motivazionali che dovrebbero essere parte di noi

C’è chi è innamorata di Noah, nato dalla penna dell’unico uomo di cui ci fidiamo – Nicholas Sparks- e chi mente. Che sia su carta o interpretato da un bellissimo e talentuoso Ryan Gosling, non possiamo non amarlo. Tra i personaggi è forse quello che più si dimostra devoto all’amore, anche contro gli anni che passano e gli ostacoli che si frappongono tra di loro. Bello, intelligente , dolce e romantico: in poche parole, Noah incarna tutto ciò che noi cerchiamo in un uomo… peccato che, nella vita vera, non ne faccia di così. 

L’uomo perfetto esiste solo nei libri, i personaggi che ci hanno conquistato

IO PRIMA DI TE

Leggi anche –> Amici, i quattro concorrenti più famosi di sempre 

Concludiamo infine con l’ultimo dei personaggi che ci hanno conquistato il cuore… e in questo che ci ha persino fatto versare qualche lacrima di troppo. Parliamo di Will, il personaggio dal passato burrascoso, l’animo tormentato e lo sguardo ombroso di “Io prima di te”. Impossibile negare il trasporto emotivo che tutte abbiamo provato leggendo queste pagine, ma soprattutto la difficoltà che abbiamo incontrato nel leggere le ultime pagine: un po’ come se fossimo noi stessi a doverlo lasciar andare. Ma in fondo Will, con tutti i suoi traumi e personalità non facile, è riuscito a farci innamorare proprio come con la protagonista.