Beatles, il gruppo che ha fatto la storia: cinque canzoni da non perdere

I Beatles sono di certo tra i gruppi che  più hanno fatto la storia e formato intere generazioni: scopriamo ora quali sono le cinque canzoni da non perdere. 

Beatles, il gruppo che ha fatto la storia: cinque canzoni da non perdere

Sono gli anni sessanta e i giovani di un’intera generazione sono influenza dai Beatles: il gruppo formato da Paul McCartney, John Lennon, Ringo Starr e George Harrison. Nati nel corso degli anni sessanta riescono, con un genere musicale mai fisso e classificabile, a diventare delle vere e proprie icone nel giro di dieci anni. Fino agli anni ottanta, il decennio che più in assoluto rappresenta la loro età d’oro. Nei loro album infatti si mischiavano rock, pop e canzone leggera con elementi musica psichedelica, d’avanguardia, melodica… 

Beatles, il gruppo che ha fatto la storia: cinque canzoni da non perdere

Tuttavia, la loro collaborazione ben presto incontra una battuta d’arresto: l’armonia viene rotta e il sodalizio tra McCartney e Lennon comincia a incrinarsi. Nel settanta, infine, viene annunciato lo scioglimento dei Beatles. Ma quali i cinque brani che proprio non possono mancare nella storia di questo gruppo?

LOVE ME DO 

Tra i primi brani dei Beatles, esce nel sessanta tre e sarà il brano che permetterà al gruppo di farsi conoscere dal grande pubblico. Riuscirà a scalare le classifiche e, in poco tempo, i quattro cantanti riusciranno ad affermarsi tra le promesse dei prossimi anni.

Beatles, il gruppo che ha fatto la storia: cinque canzoni da non perdere

YESTERDAY

Dall’album “Help!”, è tra le canzoni più amate e ricordate dei Beatles. Uscito dopo soli due anni dal primo, nel tempo diventerà un vero e proprio classico: pietra miliare della loro discografia. In poco tempo, infatti, riescono a raggiungere numeri da record e viene replicata in numerosi versioni.

ALL YOU NEED IS LOVE

Un vero e proprio inno alla musica e all’amore quello che scrivono i Beatles nel sessanta sette, che diventerà un po’ il brano simbolo del gruppo di Liverpool. Indimenticabile sarà anche la loro ultima esibizione, sul tetto di un palazzo e davanti una folla improvvisata: una scena, questa, che sarà indimenticabile nella memoria della storia musicale. 

SOMETHING

Alla fine negli anni sessanta, nel sessanta nove, esce “Something”: un vero e proprio capolavoro a opera della penna e dell’arte di George Harrison. A lui, inoltre, va il merito di aver accantonato, anche solo per poco, le divergenze che già in quel periodo cominciavano a nascere tra Lennon e McCartney e che avrebbe nel giro di qualche mese diviso i Beatles. Tuttavia, molto spesso questo brano viene erroneamente attribuito proprio a loro due, mettendo da parte il merito di Harrison. 

LET IT BE

Negli anni settanta esce questo brano che, visto anche quello che sarà il percorso breve ma intenso dei Beatles, appare quasi come una profezia. Un invito che i quattro cantanti e musicisti invitano a se stessi e agli, di lasciar andare, lasciar scorrere senza soffermarsi troppo sulle cose. Tuttavia, l’uscita e la realizzazione di questo brano infine è stata ben diversa da quella pensata: il gruppo infatti voleva un qualcosa di più rude e live, desiderio non accolto dalla casa discografica che aggiunge numerosi effetti.

Leggi anche –>Cosa dicono le donne quando non sono interessate a te 

Beatles, il gruppo che ha fatto la storia: cinque canzoni da non perdere

Beatles, il gruppo che ha fatto la storia: cinque canzoni da non perdere

Leggi anche –> Film: scene di sesso, come si girano: ecco i trucchi

Per gli amanti dei Beatles e della loro musica, e delle atmosfere indimenticabili cui le loro canzoni riescono a dare vita, consigliamo la visione di “Across the universe”. Un musical ispirato alla discografia del celebre gruppo, in cui la trama si dispiega intorno alle storie narrate dai singoli. Un film, questo, che proprio non potete mancare di vedere se anche voi amate il noto gruppo di Liverpool.