Perché dovremmo tutti andare da uno psicologo?

Quante volte avete pensato di andare a parlare con uno psicologo per poi cambiare idea, per paura di essere strani?

Perché dovremmo tutti andare da uno psicologo?

Purtroppo, questa è un’idea che ancora difficilmente si installa nel pensiero delle persone e ancora di più nella nostra cultura o idea comune: oggi giorno, infatti, si tende ancora a considerare i pazienti di psicologo come persone con problemi o mancanze, e quindi come – purtroppo – inevitabilmente “strani”. In realtà, non c’è cosa di più lontana dalla verità. Anzi, vi diremo di più: diversi studi testimoniano come tutti, anche coloro che magari sono convinti di non aver nessun trauma da superare o problemi all’attivo, dovremmo parlare di tanto in tanto – o con maggiore costanza a seconda delle necessità – con uno psicologo.

Perché dovremmo tutti andare da uno psicologo?

Si parla, nello specifico, di psicoterapia: ovvero una terapia, come lascia facilmente intendere il nome, utile sia per affrontare e superare i problemi più evidenti della nostra vita, quelli in apparenza più difficile. Ma anche per affrontare semplicemente la nostra quotidianità, per mettere ordine tra i nostri pensieri ed essere aiutati in quello che è il cammino della nostra vita.

Perché dovremmo tutti andare da uno psicologo?

Innanzitutto, sebbene in apparenza ci possa sembrare di non avere particolari problemi o disagi da affrontare, parlare con uno psicologo ci può aiutare ad avere una visione differente: aspetti o elementi della nostra che, essendo i diretti interessati, ci sembrano più che chiari, magari se analizzati da un occhio esterno e professionista, potrebbe assumere vesti completamente diverse. Così facendo, quelli che ci sembravano i piccoli – eppure insormontabili – problemi del nostro quotidiano, non saranno altro che piacevoli sfide da affrontare. 

Leggi anche –> Le ossessioni dei segni zodiacali: quali sono e in quali ti riconosci

Parlare con uno psicologo – che si tratti di sedute periodiche od occasionali – può aiutarvi ad affrontare questioni emotive che ci sembrano impossibili, o magari a venire a patti con la nostra stessa emotività: molto spesso, infatti, le persone tendono a chiudersi nei confronti dei sentimenti in cerca di un filtro, di una protezione che possa tutelarsi da eventuali ferite. Questo, chiaramente, non è l’atteggiamento migliore, ma piuttosto andrebbero affrontati i problemi e le insicurezze di petto. O ancora: andare a una seduta, potrebbe aiutarci a riordinare le nostre idee, a riflettere sulla giornata appena trascorsa… o magari potrebbe essere un’ora che dedichiamo a noi stessi. Magari nel nostro clima familiare, sempre così indaffarato, non c’è tempo per parlare di noi nello specifico, e andare da un terapista potrebbe essere utile per non soccombere sotto tutto quello che celiamo.

Perché dovremmo tutti andare da uno psicologo?

Leggi anche –> Oroscopo Domenica 24 Ottobre: tempo di verità per Gemelli

Nonostante ciò, tuttavia, la stragrande maggioranza delle persone continua ad avere un’idea erroneo o anche stereotipata nei confronti dello psicologo: ad esempio, come già detto all’inizio, che solo chi ha evidenti bisogni debba andarci; o ancora che gli psicologi sappiano solo annuire senza dire nulla, idea che purtroppo è stata fermentata dai tanti film visti. Di conseguenza, questo professionista viene quasi visto come un qualcosa di passivo e questo non fa che diminuire sempre più il desiderio delle persone di prendere appuntamento.