Come un famoso attore ha fatto coming out: tutta la sensibilità del “Cancro”

Il famoso attore, grazie alla profonda sensibilità del Cancro, suo segno zodiacale, ha fatto a suo tempo coming out. Il tutto dettato da un sentimento profondo che solo questo segno zodiacale riesce a radicarsi profondamente nelle persone

Non è mai facile fare coming out, la paura di non essere accettati e del giudizio rischia seriamente di compromettere la propria condizione emotiva. Un famoso attore invece, grazie ad una serie di eventi e ad una profonda sensibilità, sensibilità del Cancro, il suo segno, è riuscito a comprendere il suo orientamento.

Gabriel Garko: un aiuto dalla sua sensibilità del “Cancro” e da Monica Bellucci

sensibilità del Cancro
Gabriel Garko racconta il suo coming out

Nato a Torino il 12 luglio del 1972, Gabriel Garko è del segno del Cancro ed è ormai alla soglia dei cinquant’anni. E per tanti di questi ha nascosto il suo orientamento sessuale, ma una volta averlo esternato, o per meglio dire, dopo il coming out, si sente una persona nuova. Il motivo è dettato dal fatto che finalmente si riesce a liberare del peso di una verità che per troppo tempo è stata tenuta nascosta.

sensibilità del Cancro
Gabriel Garko racconta il suo coming out

Lo ha definito una sorta di “ergastolo”, e anche il suo segno zodiacale lo ha aiutato a tirare fuori tutto. I nati sotto al segno del Cancro, infatti, sono notoriamente silenti sulle proprie questioni personali. Molto attaccati alle proprie radici e con una sensibilità estrema. E proprio questa ha fatto comprendere all’attore il suo orientamento. Infatti, sul set con Monica Bellucci, nel 1989, nell’analizzare la maestosità e bellezza dell’attrice, si convinse che avrebbe preferito altro se il suo istinto di “saltarle addosso” fino a quel momento non si era fatto vivo.

Una profonda analisi che porta alla convinzione

sensibilità del Cancro
Gabriel Garko racconta il suo coming out

Il Cancro prima di convincersi di qualcosa, necessita di una scintilla. E Gabriel Garko la ebbe proprio con Monica Bellucci. Di fronte a tanta bellezza non provò il desiderio comune a qualsiasi uomo, e lì iniziò una introspezione che lo portò a comprendere il suo orientamento. Fare una scoperta del genere per un Cancro non è facile, essendo già molto chiusi di default.

sensibilità del Cancro
Gabriel Garko racconta il suo coming out

Tendono ad essere soli e la solitudine per loro è devastante. Fortunatamente l’attore ha fatto leva sulla propria forza e sensibilità per uscire allo scoperto e smettere di nascondersi (addirittura la cosa era nascosta, come rivela, anche alla donna fidata delle pulizie). Una esplosione di sentimenti e anche timore, veicolato però nella direzione giusta e nella convinzione delle proprie azioni. Adesso però il tutto è un ricordo passato, e ripercorrere queste esperienze può essere da monito per chi ha intenzione finalmente di “liberarsi”.