Film e i retroscena: i più curiosi da scoprire (PARTE SECONDA)

Continuiamo con la seconda parte di film e de i retroscena più curiosi e interessanti di cui possiamo parlare. Ecco i cult per eccellenza. 

Film e i retroscena: i più curiosi da scoprire (PARTE SECONDA)

Dopo aver visto i primi due film, continuiamo con altri due cult per eccellenza. C’è poco da fare: quando si parla di cinema, ci sono sempre tante curiosità e segreti da svelare che potrebbero cambiare il nostro modo di vedere quella pellicola. Ebbene sì, perché checche voi crediate, in realtà non si smette mai di imparare. Ed è questo il caso: vediamo quindi i retroscena più interessanti e a volte anche più bizzarri che si celano dietro i vostri film preferiti per eccellenza. 

Film e i retroscena: i più curiosi da scoprire (PARTE SECONDA)

Eyes Wide Shut

Senza dubbio tra le pellicole più amate, più viste e più ricordate di sempre. “Eyes Wide Shut” non è solo l’ultimo film a opera della genialità di Stanley Kubrick, ma vede anche il ritorno insieme sulle scene di una delle coppie più amate di quelli anni. Parliamo di Tom Cruise e Nicole Kidman, che proprio poco dopo questo film decideranno di separarsi, dando vita a uno dei divorzi più chiacchierati del mondo di Hollywood. Ma c’è anche un retroscena molto curioso che riguarda la realizzazione di questo film. Innanzitutto, vediamo come Kubrick all’epoca fosse quasi ossessionato dalla paura che potessero trapelare foto o informazioni, motivo per cui tenne tutto sotto la massima segretezza. Inoltre, tenne accuratamente e rigorosamente separati i due attori protagonisti sul set, in particolare proibì a Tom Cruise di essere sul set durante le scene “hot” della moglie. Il motivo? Voleva rendere il personaggio di Cruise ancora più geloso, rendendo tale anche l’attore.

Leggi anche –> I segni più caotici dello zodiaco: il disordine è uno stile di vita

I migliori retroscena dei film (PARTE PRIMA)

Le ali della libertà

Leggi anche –> Capricorno ascendente Acquario: conformismo e indipendenza

Un altro retroscena molto interessante riguarda uno dei film più amati di sempre, ovvero “Le ali della libertà”. Adattamento cinematografico del romanzo di Stephen King, è senza dubbio tra le pellicole più simboliche, significative e magiche di sempre. Ad oggi, infatti, il film è diventato un vero e proprio cult nell’immaginario comune, e non importa il tempo che passa: le persone continueranno a guardarlo con la stessa meraviglia delle prime volte. Ecco una curiosità: lo sapevate che, per incoraggiare i giovani registi, Stephen King affermò di essere disposto a vendere i diritti del film a un dollaro. E fu proprio questa la cifra per la quale Frank Darabont acquistò i diritto. Tuttavia, King non usò mai l’assegno e, dopo molti anni, lo spedì incorniciato al regista con una scritta.Se avessi mai bisogno di soldi per uscire di prigione, eccolo!”