Calza della Befana: idee per una calza salutare e alternativa

Come riempire la calza della Befana, evitando i soliti dolci? Ecco qualche idea per una calza alternativa e salutare.

Calza della Befana
Idee originali per la calza della Befana.

Se pensavate di aver finito di trangugiare dopo le feste di Natale, ecco che arriva l’Epifania che rappresenta la bandiera a scacchi delle feste di questo periodo. È l’ultima festività, dopodiché si tornerà alla vita di tutti i giorni. Ma anche in questo giorno non smetteremo di mangiare. Se siete usciti illesi dal Menù dell’Epifania, ecco che dovrete fare i conti con la classica calza riempita di dolci. E si sa, quello o finisce in un attimo oppur è talmente piena da accompagnarci per diversi giorni. Ma come è possibile fare una calza della Befana, salutare e alternativa?

Calza della Befana: dai dolci al carbone

In origine la Befana simboleggiava l’anno appena trascorso, quindi con le sembianze vecchie e trasandate. Ed è così infatti che appare la simpatica vecchietta, con gli abiti rattoppati e le scarpe rotte. I doni che portava ai bambini simboleggiano un buon augurio e auspicio per l’anno nuovo appena entrato. Oltre che simboleggiare anche l’avvento dei Re Magi alla capanna del Nascituro Gesù Cristo. Cosa è solita portare la Befana? Dolci di tutti i tipi, oltre che regali, e se i bambini erano stati cattivi, portava loro del carbone nero, zuccherato. Oggi le calze si rimpinzando di qualsiasi tipo di dolce, tra quelli più commerciali a quelli classici. Ma come è possibile fare una calza salutare e che possa badare anche alla linea, soprattutto dopo questi giorni in cui avremmo mangiato anche sedie fritte e ripassate al forno?

Calza della Befana
Idee originali per la calza della Befana.

Regali non commestibili

Innanzitutto, tra tutte le leccornie che possono campeggiare all’interno della calza, per distogliere l’attenzione si possono affiancare alcuni regali che di sicuro, non sono commestibili. In modo tale da far felice chi riceve la calza ma la stessa accompagnata anche da un dono. Magari un libro che entra perfettamente in una calza, e contemporaneamente illude l’occhio riempiendola. Anziché dei soliti dolci è possibile inserire nella calza qualche crema spalmabile, magari di frutta secca o alla nocciola, controllandone scrupolosamente le proprietà e l’apporto calorico.

Calza della Befana
Idee originali per la calza della Befana.

Leggi anche -> La leggenda della Befana: a quando risale questa festività

Calza della Befana
Idee originali per la calza della Befana.

Leggi anche -> Come depurarsi dopo le feste: consigli per smaltire i cenoni

È possibile anche riempire la calza fai da te. Questo ha sicuramente due aspetti positivi: il primo è conoscere bene gli ingredienti con i quali sono prodotti i dolci, quindi sai cosa viene mangiato. Il secondo è sicuramente di natura economia, considerando il notevole risparmio. Si può quindi preparare una colazione, avvolgerla in pellicola e posizionarla all’interno della calza. Dei pancake e dei biscottini fatti in casa, con poco zucchero, con un vasetto di cacao amaro. Utilizzando dei simpatici stampini facilmente reperibili, si può creare una simpatica composizione, oltre che bella da vedere, anche gustosa, prediligendo degli impasti poveri di zuccheri. Il tutto contornato da piccoli vasetti di cioccolato spalmabile (scegliete quello più magro e accurato), possibile anche bianco, caramello e pistacchio dolce. Sicuramente farete la vostra figura. La persona che la riceverà sentirà il proprio senso di colpa notevolmente più leggero, e consumare la calza non andrà più a colpire la nostra dignità, già provata dalle numerose abbuffate. Un’idea simpatica, è fare anche una calza salata, inserendo all’interno degli snack non troppo calorici, ma anche di quelli ideali per affrontare attività fisica. È un’idea diversa, originale e insolita.