1 gennaio, Giornata mondiale della Pace: quando è stata istituita

Il primo gennaio è la Giornata mondiale della Pace. Scopriamo a quando risale e quando è stata istituita.

Giornata mondiale della Pace
Il primo gennaio è la Giornata della Pace

Il 1 gennaio, oltre ad essere il giorno del primo dell’anno, Capodanno, è anche la Giornata mondiale della Pace. Non è un caso che ricada proprio il primo giorno dell’anno. Quindi non è solo uno dei giorni più post sbornia dell’anno, o del convenzionale dolce far niente per godersi una meritata giornata di riposo. Il nuovo anno inizia proprio con un messaggio di pace. Vediamo a quando risale e da chi è stata istituita.

Giornata mondiale della Pace: grazie a Papa Paolo VI

La giornata mondiale della Pace, risale all’anno 1968, grazie a Papa Paolo VI (Giovanni Battista Enrico Antonio Maria Montini). Fu istituita un mese prima, con un messaggio dell’8 dicembre 1967 e celebrata, il primo gennaio dell’anno successivo appena iniziato. Da quell’anno, fino ancora ad oggi, il Papa invia a tutte le delegazioni politiche di tutti i paesi, e agli uomini di buona volontà della Terra, un messaggio di pace. Istituita con lo scopo di donare al primo giorno dell’anno, un’occasione di riflessione, speranza, preghiera per la pace globale. Un tema sempre attuale, da tenere ben saldo nella mente e nel cuore della gente, in un periodo storico in cui l’unità tra gli altri e la pace comune deve essere un caposaldo per superare la pandemia, in particolare.

Giornata mondiale della Pace
Il primo gennaio è la Giornata della Pace

Lo storico di scorso di Papa Paolo VI

Il primo dell’anno, si apre sulla scia del mese di dicembre, costernato da Giornate mondiali, come quella contro l’AIDS e del volontariato. Nella Giornata Mondiale della Pace, in quel primo storico discorso, il Pontefice della Chiesa Cattolica Paolo VI iniziò la lettura richiamando la Pax Romana e i suoi valori, ovvero che essa è fondata sull’universale estensione dell’eguaglianza dei diritti dei suoi cittadini, fieri e liberi, oltre che soffermarsi sulla Guerra del Vietnam, con un messaggio e preghiera di fine dei conflitti, che in quegli anni, post Seconda Guerra Mondiale, scuotevano il mondo. Negli anni a venire, la speranza di questa ricorrenza voluta fortemente da Paolo IV fu mantenuta. Infatti, il suo messaggio citava appunto sul desiderio che ogni anno in poi, questa celebrazione che tenne per la prima volta, si ripetesse come promessa e augurio, all’inizio dell’anno, del calendario, che misura e descrive il cammino della vita.

Leggi anche – > 20 dicembre: Giornata internazionale della solidarietà umana

Giornata mondiale della Pace
Il primo gennaio è la Giornata della Pace

Leggi anche -> 3 dicembre, Giornata internazionale delle persone con disabilità

E che la Pace, con il suo giusto e benefico equilibrio, e diventare un elemento dominante della storia. Tra i più recenti, Papa Benedetto XVI ne ha tenuti 8, dall’anno 2006 al 2013. Mentre Papa Francesco, dal 2014 a tutt’oggi continua a celebrare il messaggio di pace nel primo giorno dell’anno. Un tema che può apparire agli occhi dei più, un tema scontato, quasi banale e normale.

Giornata mondiale della Pace
Il primo gennaio è la Giornata della Pace

In realtà è un monito da tenere bene a mente nel corso di tutto l’anno. Molto, troppo spesso, la pace comune è minata anche da motivi futili, mentre quella comunitaria è ancora purtroppo condizionata da discriminazioni raziali, territoriali, di genere e quant’altro. Nel primo gennaio 2022, inoltre, Papa Francesco ha tenuto a sottolineare l’importanza della donna, sia nella Chiesa che nella comunità. E come ancora i femminicidi, gli abusi e le discriminazioni siano ancora troppi nei confronti del genere femminile.