L’importanza di un abbraccio: cosa si verifica in noi

Avete mai sentito parlare della forza e dell’impatto che un abbraccio può avere sul nostro organismo? Scopriamolo.

L’importanza di un abbraccio: cosa si verifica in noi

Vi siete mai chiesti perché le persone si abbraccino? Una semplice reazione, un contatto automatico e meccanico, o forse un qualcosa di istintivo? Molto spesso, infatti, siamo portati a cercare il calore del corpo dell’altra persona in modo quasi naturale, come se fosse l’unica cosa possibile in quel determinato momento. Durante questo momento, infatti, viene rilasciato un ormone: si parla dell’ossitocina, noto anche come l’ormone dell’amore. Basta una stretta, che in media dura anche solo tre secondi, e immediatamente tutto il nostro organismo sembra rimettersi in forza come per magia. Ma scopriamo di più su questi effetti benefici e sull’importanza che ha su di noi. 

L’importanza di un abbraccio: cosa si verifica in noi

L’importanza di un abbraccio viene molto spesso sottovalutata o addirittura ignorata. Viene, infatti, spesso considerato come un gesto, un semplice contatto meccanico e nient’altro di più. In realtà, quello che non tutti sanno è che proprio dietro questo gesto si può nascondere molto di più e che soprattutto può avere un vero e concreto effetto benefico sul nostro organismo.

L’importanza di un abbraccio: cosa si verifica in noi

Da un punto di visto scientifico, infatti, durante il momento di un abbraccio viene innescata una reazione a livello dei neurotrasmettitori. Infatti, il contatto tra due corpo che si stringono stimola la produzione di endorfine. Si tratta di neurotrasmettitori che non solo riducono il dolore, ma favoriscono anche la condizione di benessere del nostro organismo. Solo con il rilascio di endorfine, per tanto, vediamo come il nostro respiro si sincronizza, il battito cardiaco diminuisce e noi entriamo in una situazione di relax totale. Subito dopo, seguono anche altri ormoni e neurotrasmettitori che procurano un senso di appagamento e rafforzano il sistema immunitario. Vediamo quindi come, da un semplice abbraccio, ci ritroviamo con meno stress, ansie e soprattutto le paure dimezzate. 

L’importanza di un abbraccio: cosa si verifica in noi

Ci rendiamo immediatamente conto di come, da un semplice abbraccio, si rilasciano subito degli effetti più che positivi sia per il corpo che per la nostra psiche. Ma non finisce qui, perché vediamo anche come un abbraccio si può cariche di determinate cariche simboliche che ci portano a provare determinati sentimenti. Come ad esempio un senso di protezione che possiamo provare durante una stressa, mentre siamo avvolti tra le braccia di una persona amata. O ancora, la sensazione di accudimento che possono darci le braccia di una mamma. L’abbraccio è molto utile anche per instaurare delle connessioni tra le due persone, un empatia, per unire e creare un legame più profondo.

Leggi anche –> Capricorno in amore: un equilibrio perfetto

L’importanza di un abbraccio: cosa si verifica in noi

Leggi anche –> Quattro vip nati sotto il segno del Capricorno

O ancora, vediamo come molto spesso questo semplice contatto faccia parte del linguaggio non verbale. Basta una stretta, due corpi che si avvicinano e immediatamente non bastano più parole. Siamo perfettamente in grado di comunicare senza dover parlare, senza doverci incartare su frasi e frasi e, soprattutto, senza dover interrompere quel momento così magico. Molto spesso, infatti, si parla quasi di un tranquillante naturale: basta una stretta da una persona amata e subito ci sentiamo più distesi, sereni e gioiosi. Ogni problema ci sembra lontano anni miglia: è un po’ l’equivalente di una barretta di cioccolato. Ci riscalda immediatamente, non pensiamo al dopo né al primo: ma ci limitiamo, piuttosto, a vivere il momento. Basti pensare ai bambini, che sono ancora così ingenui, innocenti e soprattutto privi di malizia. Nella loro genuinità i bambini, infatti, sono alla continua ricerca di un contatto, nel tentativo disperato di manifestare affetto e di guadagnarne dell’altro. Un po’ come quando un bambino piange, lo si prende in braccio, lo si stringe e immediatamente tutto sembra passare.