Gli attori con cui lavorare è un incubo (PARTE SECONDA)

Continuiamo con la seconda parte degli attori che costituiscono un vero incubo per colleghi e registi. Curiosi di scoprire chi sono?

Gli attori con cui lavorare è un incubo (PARTE SECONDA)

Concludiamo, ora, con la seconda parte degli attori che sono stati paragonati a un incubo sul set. Tra colleghi, registi e collaboratori, infatti, sono numerosi coloro che si sono lamentati e hanno raccontato di esperienze a dir poco traumatizzanti e disastrose. Ma vediamo di quali Big del mondo di Hollywood stiamo parlando e soprattutto perché. 

Gli attori con cui lavorare è un incubo (PARTE SECONDA)

RUSSEL CROWE

Un altro attore che è stato paragonato a un vero e proprio tormento sul set è Russel Crowe. L’attore, di certo tra i più premiato e talentuosi nel panorama di Hollywood, è in realtà stato descritto come un incubo dai suoi colleghi e anche dagli addetti ai lavori sul set. Numerose sono, infatti, le persone che hanno raccontato di come sia una persona facilmente irritabile e che si lascia andare piuttosto facilmente a scoppi d’ira. In realtà, lui stesso si è difeso raccontando di non essere una persona rabbiosa ma semplicemente molto appassionato al suo lavoro. Proprio tutta questa passione, spiega, gli porta ad avere un’eccesiva attenzione e dose di energia, che spesso scoppia nei modi più improvvisi. Nonostante tutto, non nega di aver avuto qualche atteggiamento fuori dalle righe di tanto in tanto.

Gli attori con cui lavorare è un incubo (PARTE SECONDA)

JULIA ROBERTS 

Sembra incredibile, ma anche la amata, talentuosa e bellissima Julia Roberts si aggiudica un posto tra le attrici definite un incubo sul set. In realtà, la sua fama da piantagrane si limita a un solo film, ovvero quello di “Hook – Capitan Uncino”, solo che poi questa nomea le è rimasta letteralmente cucita addosso. Pare infatti che ai tempi del film, nel novantuno, l’attrice stesse facendo un cospicuo uso di droghe. Forse a causa anche del periodo non semplice che stava passando a causa della rottura da Kiefer Sutherland. Qualsiasi sia la motivazione, comunque, pare che lavorare con “Campanellino” fu tutt’altro che semplice, e numerosi furono i diversi tra l’attrice e il regista nel corso delle riprese. 

SHARON STONE

Un’altra attrice accusata di avere dei veri e propri comportamenti da incubo è Sharon Stone. Bellissima, desiderata da tutti gli uomini e invidiata da tutte le donne, è anche tra le più talentuose della sua generazione. Nonostante ciò, è stata paragonata a un incubo vero e proprio sul set a causa di alcuni suoi difetti a livelli caratteriali. Numerose sue co star in “Basic Instinct” hanno infatti confessato di come l’attrice avesse la spiacevole abitudine di dare ordini a tutti e arrabbiarsi facilmente. Addirittura una sua ex collaboratrice ha confessa di come la Stone sia l’ultima persona da cui tornerebbe mai a lavorare. Ha raccontati infatti come avesse l’abitudine di urlare qualsiasi cosa dovesse fare. E’ proprio il caso di dire che a volte la bellezza non è tutto. 

BRUCE WILLS

Penultimo attore considerato un incubo sul set è uno dei Big del settore di Hollywood già da qualche decennio.  Parliamo di Bruce Willis, che ha da sempre interpretato ruoli molto vigorosi, determinati e forti. Ma non finisce qui: la sua aria da duro e tutto d’un pezzo non rimane circoscritta solo ai suoi lavori sul set, ma si estende anche alla sua persona nella realtà. In particolare, ha dato molto da parlare quello che ha detto di lui il regista Kevin Smith.

Leggi anche –> Un giorno sul set: le strade dei film (PARTE PRIMA)

In occasione dell’uscita di “Poliziotti fuori – due sbirri a piede libero”, infatti, ha ringraziato tutti meno una persona. Esatto, parliamo proprio di Bruce Willis, che è stato da lui descritto come una testa di ca… Ma la cosa ancora più interessante è che Smith non è mai tornato sui suoi passi né si è rimangiato le parole, anzi ha rincarato la dose definendo questa collaborazione come una frantumazione dell’anima. 

Leggi anche –> Capricorno, l’uomo e la donna sotto questo segno: quali sono le differenze

E’ anche da dire, a onor del vero, che tra l’attore e il regista i toni non sono mai stati dei migliori e più volte si sono scontrati sul set. Pare infatti che Willis abbia più volte assunto atteggiamenti da diva e che abbia spesso ostacolato il lavoro del regista.

Gli attori con cui lavorare è un incubo (PARTE SECONDA)

 

TOM CRUISE

Concludiamo questa lista di attori con cui lavorare è un incubo con Tom Cruise. Impeccabili, implacabile e che comprende sempre a pieno il ruolo che gli viene assegnato. Tom Cruise, sul set, è una vera macchina da guerra, ma non tutti vedono queste caratteristiche come degli atteggiamenti positivi. Anzi, sarebbe proprio il caso di dire tutt’altro. Proprio Thandie Newton, con cui Cruise ha condiviso il set di “Mission: Impossible II” , ha lavorato di come i mesi sul set siano stati tra i più complessi e difficili della sua carriera. Lei stessa si è dichiarata spaventata dall’attore, che (sempre secondo lei) ha un atteggiamento molto dominante e che, nonostante tutto, non può fare a meno di incutere una certa pressione. Come se, spiega, solo lui potesse fare le cose come devono essere fatta e al meglio.