Perché “Mamma ho perso l’aereo” resta il film di Natale più visto

Tra le centinaia di pellicole cinematografiche, Mamma ho perso l’aereo resta uno dei film di Natale più visti: scopriamo perché

Mamma ho perso l’aereo
Perché Mamma ho perso l’aereo è il film di Natale più visto

Il periodo di Natale è costernato da film, serie tv, cartoni animati a tema natalizio. Tra i più storici e i moderni, ci sono alcuni che restano impressi nella memoria, e vanno sempre guardati, come fosse un rituale. Tra questo, sicuramente il più visto è Mamma ho perso l’aereo. Film storico che tutti noi abbiamo visto almeno una volta (per evitare di dire a decine), e di cui conosciamo ogni singolo spezzone. Ma perché è diventato più popolare e resta il film di Natale più visto? Dalla regia di Chris Columbus, Homealone, titolo originale, ha segnato lo stile dei film americani a tema natalizio. La storia della famiglia McCallister, composta da papà Peter e mamma Kate, e dai loro figli Buzz, Jeff, Megan, Linnie e il piccolo Kevin, interpretato da Macaulay Culkin ha fatto storia negli anni 90.

Mamma ho perso l’aereo: la trama

La famiglia McCallister, con altri parenti, è in procinto di partire per Parigi per le feste natalizie, ma dopo una litigata con il fratello Buzz, Kevin esprime il desiderio di restare solo, con la celebre frase “vorrei che sparissero tutti”. Detto fatto, il mattino seguente, causa ritardo, la famiglia conterà male i componenti (aggiungendo erroneamente un bimbo di passaggio), considerando al completo la famiglia, dimenticando colpevolmente Kevin a casa. Di lì, da solo nella propria abitazione, si divertirà come un matto finché due ladri, Harry e Marv non punteranno proprio la casa di Kevin per svaligiarla. Harry, entrato in incognito come poliziotto in casa sua, cercherà di capirne le misure di sicurezza e soprattutto, quando la famiglia andrà via. Kevin, fortunosamente, si accorgerà dell’imminente furto e architetterà un piano minuzioso e spettacolare per difendere la propria abitazione. Grazie al suo piano, e all’aiuto insperato del vecchio Marley, un vecchio che si aggira nel quartiere, riuscirà a farli arrestare e proteggere la casa.

Mamma ho perso l’aereo
Perché Mamma ho perso l’aereo è il film di Natale più visto

Perché è il più guardato di sempre

Seguito da Una poltrona per due e Miracolo nella 34º strada, Mamma ho perso l’aereo si aggiudica il primo posto tra i film natalizi più guardati. I motivi sono semplici. Nella pellicola, sono presenti oltre alle grandi atmosfere di Natale, anche aneddoti divertenti e soprattutto quel senso di libertà che da piccoli tutti quanti avremmo voluto avere, e perché no, di correre pericoli. E risolverli. Tutti noi ci siamo ritrovati nella condizione di Kevin, di volere la libertà e responsabilità in maniera precoce, ma accorgendoci poi di essere troppo piccoli, e volere l’abbraccio dei nostri genitori. Viene fuori forte il valore della famiglia, nonostante difficoltà e litigi, torna o dovrebbe tornare, sempre prepotente e al centro dell’attenzione.

Leggi anche -> Top five delle canzoni di Natale: quali le più ascoltate

Nomination agli Oscar

Mamma ho perso l’aereo
Perché Mamma ho perso l’aereo è il film di Natale più visto

La risonanza mediatica del film fu strepitosa, e lo è tutt’ora. Campione di incassi nel 1990 e negli anni a seguire negli Stati Uniti è diventato il film commedia live action con gli introiti maggiori tutti i tempi negli Stati Uniti, fino al 2011 anno in cui è uscito nelle sale Una notte da leoni 2. Ha ricevuto 2 nomination agli Oscar come miglior colonna sonora a John Williams e miglior canzone Somewhere in my memory.

Leggi anche -> Quali sono i luoghi magici da visitare a Natale: scopriamoli insieme

È entrato quindi di diritto tra i film del periodo natalizio più visti di sempre. Seguirà anche un secondo, Mamma ho perso l’aereo 2 – mi sono smarrito a New York. Da lì, Macaulay Culkin inizierà numerose collaborazioni pubblicitarie, partecipando anche ad un videoclip di Michael Jackson. Il merchandising impazzì con la vendita di prodotti legati al film, e tutt’oggi sono ancora venduti. Recentemente, inoltre, la casa in cui è stato svolto il film della famiglia McCallister (in Illinois), è possibile prenotarla per passarci una notte, a solo 25 dollari. Insomma, se non lo avete già fatto, correte a guardare il film, in compagnia di una buona tazza di cioccolata calda.