Quattro fiction italiane “liceali” da non poter perdere

La televisione italiana è sempre in aggiornamento, così come il catalogo delle cosiddette “Fiction”. Ma quali sono le quattro a tema “liceo” da non perdere?

Quattro fiction italiane “liceali” da non poter perdere

Quando parliamo di Fiction ci riferiamo a un format tipicamente italiano che differisce per alcuni aspetti dalle serie-tv internazionali. Infatti, a differenza delle serie che possono anche riguardare talkshow o cartoni animati, questi riguardano prettamente evento non reali, immaginari e derivati nella maggioranza da opere letterarie. Si tratta inoltre di un tipo di format molto in voga nel panorama italiano e che ogni anno, tra la Rai e la Mediaset, riesce ad attirare un vasto pubblico di “fan” o affezionati. Vediamo quali sono le quattro fiction imperdibili a tema “liceo” e che ci riportano tra le travagliate giornate degli adolescenti tra i banchi di scuola.

Quattro fiction italiane “liceali” da non poter perdere

UN PROFESSORE

Molto più recente delle altre, questa fiction è attualmente in onda sulla Rai e conta una sola stagione, sebbene gli ascolti più che positivi facciano promettere bene. Adattamento della serie catalana “Merlì”, “Un professore” vede protagonista Alessandro Gassman nei panni di un professore di filosofia, Dante. Tra un rapporto con il figlio da ricostruire e recuperare dopo anni di assenza, un passato avvolto nel mistero e i tipici intrecci che si instaurano tra gli adolescenti della classe, non potrete che lasciarvi trascinare anche voi. In più, la recitazione di Gassman si rivela come sempre un tocco di classe impareggiabile.

Quattro fiction italiane “liceali” da non poter perdere

I LICEALI

Impossibile non nominare “I Liceali” quando si parla di fiction che ci hanno letteralmente riportato indietro nel tempo, tra i banchi di scuola insieme ai nostri compagni di classe. Andata in onda sulla mediaset – canale cinque – dal duemila sette al duemila undici, racconta dei rapporti che si creano in un liceo classico di Roma. Protagonista è il professor Cicerino, interpretato da Giorgio Tirabassi, e sua figlia Elena che fa di tutto perché non si scopra questo legame di parentela. Tra amori, litigi e tradimenti, non potrete fare a meno di appassionarvi anche voi delle vicende di queste classi così turbolente. 

FUORICLASSE

Altra fiction che ci riporta tra i banchi di scuola è “Fuoriclasse”. Tratta dai racconti di uno scrittore, ovvero Domenico Starnore, va in onda sulla Rai tra il duemila undici e il duemila quindici. Protagonista l’amata comica e satira Luciana Littizzetto, parla di un’insegnante di greco e latino di mezza età, divorziata e con un figlio adolescente. Tra le mura di scuola vedremo quindi nascere non solo l’amore tra Isa – il personaggio interpretato dalla Littizzetto – e un altro professore, ma anche i legami indissolubili che si creano all’interno di una classe.

Leggi anche –> Spotify, di nuovo disponibile il testo delle canzoni

Quattro fiction italiane “liceali” da non poter perdere

SKAM ITALIA

Leggi anche –> 24 Novembre, trent’anni dalla morte di Freddie Mercury

Finiamo infine con una serie molto poco “fiction” e più vicina forse al target internazionale. Parliamo di “Skam Italia”, remak tra i tanti della fortunata e celebre serie norvegese e prodotta Netflix Italia. Ambientata tra i banchi di un liceo di Roma, questa serie concentra ogni stagione su un personaggio diverso. Non solo con una regia impeccabile e delle scene sempre vincenti, riesce a far immedesimare lo spettatore in ogni personaggio. Ma ogni stagione si concentra su una problematica sempre più vissuta dagli adolescenti di oggi, schiacciati dal mondo dei social. Dalla paura di dichiarare il proprio orientamento sessuale fino ai problemi alimentari, Skam Italia si rivela un format assolutamente vincente.