I 10 migliori cartoni della nostra infanzia: parte 1

L’effetto nostalgia è sempre dietro l’angolo, facciamo un tuffo nel passato con i cartoni che hanno segnato la nostra infanzia.

I 10 migliori cartoni della nostra infanzia: parte 1

Ricordate le corse all’uscita da scuola per pranzare insieme agli eroi dei nostri cartoni animati? Zaino lanciato nel corridoio e via a fare il tifo per Goku. I cartoni animati della nostra infanzia ci hanno regalato personaggi indimenticabili, primi amori e sigle intramontabili.

I 10 migliori cartoni della nostra infanzia: parte 1

Prima di scuola, a pranzo, mentre facevamo merenda il pomeriggio, i cartoni scandivano le nostre giornate.

Anna dai capelli rossi

Tratto dall’omonimo romanzo di Lucy Maud Montgomery, Anna dai capelli rossi, come ci annuncia la famosissima sigla, “non ha una mamma né un papà”, racconta la crescita di Anna Shirley, orfana adottata dai fratelli Marilla e Matthew Cuthbert. 50 episodi, dall’infanzia all’età adulta che vi faranno affezionare ad Anna, inguaribile sognatrice dal cuore grande, sempre pronta a spendere tutta se stessa per gli altri.

Holly e Benji

Che campioni Holly e Benji! Non era difficile per noi credere che un giorno il Giappone avrebbe vinto i mondiali di calcio. Holly e Benji, alla fine degli anni 80, unisce in un solo prodotto le passioni di molti ragazzini, i cartoni e il calcio. Raccontando il sogno dell’attaccante Holly e del portiere Benji, ci ha tenuti incollati al televisore per 128 episodi tra partite durate settimane, campi in salita e catapulte infernali.

Heidi

I 10 migliori cartoni della nostra infanzia: parte 1

Ammettiamolo, da piccoli volevamo mangiare quel pane con formaggio davanti al fuoco, dormire su un letto di paglia, correre con fiocco di neve ed avevamo il terrore che nostra zia venisse a prenderci per portarci a Francoforte. La serie, ambientata negli anni trenta, racconta della piccola orfanella Heidi, uragano di allegria e vivacità, che va a vivere con il nonno, “il vecchio dell’Alpe“, anziano burbero che vive lontano da tutti in una casetta di montagna.

Leggi anche –>Un pokemon per ogni segno zodiacale – parte 1

Pokemon   

You gotta catch ‘em all!

I Pokémon, basati sull’omonimo videogioco della Nintendo, arrivano in Italia nel gennaio del 2000 e ci fanno letteralmente innamorare. Serie animata giapponese amata da bambini e ragazzini di diverse generazioni, conta ad oggi oltre mille puntate, racconta delle avventure di Ash Ketchum, un ragazzo con un sogno ben specifico, diventare il miglior allenatore di Pokémon al mondo.

Leggi anche –>A cinema negli anni 90: i film di Novembre

Ufo robot Goldrake

I 10 migliori cartoni della nostra infanzia: parte 1

Probabilmente la serie di robot più amata in assoluto in Italia. La prima, storica, trasmissione risale al 1978 e Il successo fu straordinario. Basato su un soggetto di Gō Nagai, già autore dell’omonimo manga nel 1973, il successo fu tale che il 45 giri con le sigle della prima serie ottenne il disco d’oro, superando il milione di copie vendute. Ufo robot è incentrato sul principe Duke Fleed (Actarus), fuggito a bordo di un avanzatissimo robot da battaglia, Goldrake, dal suo pianeta natale in seguito all’attacco delle truppe del Re Vega, che lottano per sottomettere i pianeti invadendoli ed annettendoli al loro impero.