Gli attori e i cambiamenti fisici più estremi del cinema

Molte volte indossare i panni di un personaggio non è facile: il lavoro è sia fisico che psicologico. Quali i cambiamenti più estremi?

Gli attori e i cambiamenti fisici più estremi del cinema

Molte volte prendere parte a un film è più difficile di quello che può sembrare. Interpretare un ruolo, infatti, può essere una vera e propria sfida. Molte volte si tratta di qualcosa di psicologico, un viaggio mentale attraverso il quale gli attori devono passare. Altre volte, invece, si tratta anche di cambiamenti fisici: dei veri e propri stravolgermi del proprio corpo a cui si va incontro per poter indossare i panni di un personaggio. Oggi vediamo quali sono gli attori che più hanno osato con il proprio fisico, mettendo a repentaglio la loro stessa salute.

Gli attori e i cambiamenti fisici più estremi del cinema

Tra gli attori che hanno prestato il proprio fisico ha enormi cambiamenti per adattarsi ai ruoli, troviamo anche e soprattutto il grande Robert De Niro. Infatti, per interpretate il ruolo di “Jake LaMotta”, pugile italo-americano nei pesi mesi, dovette mettere su una notevole massa per poi sforare in eccesso col peso nella seconda del film. Così facendo l’attore è dovuto ingrassare e dimagrire in tempi molto brevi per poter risultare convincente durante le riprese.

Gli attori e i cambiamenti fisici più estremi del cinema

Altro attore, altri cambiamenti: nel film “Monster”, Charlize Theron ha dovuto compiere dei gesti quasi estremi per trasformare il proprio fisico. Infatti, all’interno di questa piccola la celebre attrice è quasi irriconoscibile: trucco, capelli e ben quindici chili in più contribuiscono a rendere una Theron diversa da quella che siamo abituati vedere. La pellicole, comunque, le è valso il premio Oscar come Miglior Attrice Protagonista. Sempre tra gli attori che hanno “piegato” il proprio fisico per interpretare un ruolo, troviamo Matthew McConaughey: per prendere parte a “Dallas Buyers Club” è dovuto dimagrire sensibilmente per ricoprire un malato di AIDS nella metà degli anni ottanta. 

Leggi anche –> Uomo, le caratteristiche da avere per essere quello giusto

Gli attori e i cambiamenti fisici più estremi del cinema

Ma a “spaventare” ancora di più sono i cambiamenti fisici a cui è andato incontro Christian Bale nel film che lo ha reso celebre al pubblico: interpreta infatti un operaio con gravi problemi di salute a causa di una mancanza di sonno. L’attore arriva a perdere ben venticinque chili, ma ancora più sconvolgente è come subito dopo viene assunto per Batman Begins. In soli quattro mesi guadagnerà circa dieci chili di muscoli. Altro attore che non si è mai tirato indietro davanti la prospettiva di affrontare dei cambiamenti fisici per dei ruoli è Matt Damon: la più significativa è nel novantasei, quando perde ben ventisette chili per “Il Coraggio della verità”. L’attore ha dichiarato che, per prepararsi, percorreva venti chilometri al giorno e mangiava soltanto petto di pollo.

Gli attori e i cambiamenti fisici più estremi del cinema

Leggi anche –> Come capire quando si è troppo stressati

Siamo abituati a vederlo come il forte e muscolo Thor, ma anche Chris Hemsworth ha dovuto sottoporre il proprio fisico a grandi cambiamenti fisici per prendere parte al film “Nel cuore dell’oceano”. L’attore infatti, noto anche per il suo aspetto fisico, è dovuto dimagrire di ben quattordici chili. Contrariamente a lui, incontriamo Renée Zellweger che è dovuta ingrassare di quattordici chili per “Il Diario di Bridget Jones”: la sua dieta contava ben quattromila calorie al giorno, ma le è valsa la notorietà che il ruolo le ha conferito nel mondo di Hollywood. Concludiamo, infine, con Matthews Fox: l’attore ha infatti perso quasi un quinto del suo perso corporeo per il ruolo in “Alex Cross – la memoria del Killer”. Una metamorfosi di certo non facile e per la quale l’attore è stato tenuto costantemente sotto controllo.