No Nut November: la nuova challenge che si sta diffondendo tra i ragazzi

La No Nut November è una nuova challenge che sti sta diffondendo tra i ragazzi, al quanto singolare: scopriamo di cosa si tratta

No Nut November
Cos’è la nuova challenge della No Nut November?

La No Nut November, nota come NNN (letteralmente tradotto in No Noci nel mese di Novembre) è una nuova sfida che sta spopolando tra i ragazzi, e a differenza dalle precedenti a cui abbiamo assistito, ha un carattere abbastanza singolare. È infatti a sfondo sessuale, ma scopriamo bene in cosa consiste.

No Nut November: la parola d’ordine è astinenza

È un fenomeno che sta spopolando tra i ragazzi, ed è una sfida a sfondo sessuale. Infatti, la sfida consiste nell’astenersi per tutto il mese sia dal praticare autoerotismo che dall’avere rapporti sessuali, e conseguenti orgasmi. È in voga da qualche anno, ma in questo mese le adesione sembrano essere massicci. Sembra una sfida banale, ma in realtà è una prova di forza personale e di forte autocontrollo, per governare il proprio corpo e le proprie emozioni. Ma nata, principalmente, come risposta al diffondersi e utilizzo smisurato di materiale per adulti.

Sono previste tre deroghe

Il fallimento però, è in un certo senso, dilatato. Infatti, è possibile avere tre deroghe, ovvero tre infrazioni, prima di essere definitivamente eliminati. Certo, chi verrebbe a monitorarci di cosa facciamo? Ma dovrebbe prevalere il “buon senso” della competizione. Sicuramente può avere però ripercussioni fisiche e psicologiche.

Leggi anche -> Sesso perfetto: piccoli trucchi per soddisfare il partner e se stessi

No Nut November
Cos’è la nuova challenge della No Nut November?

Leggi anche -> Sesso al primo appuntamento: quali sono i pro e i contro

Infatti esperti dicono che, per gli uomini, bisognerebbe eiaculare almeno 20 volte al mese per prevenire cancro alla prostata. Un aspetto che può sembrare banale, ma non va assolutamente sottovalutato. Da considerare anche l’aspetto psicologico, che può incidere sullo stress personale. Insomma, non è una sfida che tutti noi saremmo aperti ad affrontare, per una serie di motivi. Di certo, avere il controllo sulle proprie cose e sul proprio corpo, è sempre un traguardo a cui bisogna ambire, ma questa è davvero la modalità giusta? Ora che conoscete le (poche) regole, sta a voi capire se partecipare, oppure tenervi fuori.