Le caratteristiche della Baby Sitter ideale: ecco quali sono

Lavorare con i bambini non è certo facile né una passeggiata: ma quali sono le caratteristiche della baby sitter perfetta?

Le caratteristiche della Baby Sitter ideale: ecco quali sono.

E chi lo dice che lavorare con i bambini è facile? Molto spesso si tende a sottovalutare il lavoro di una baby sitter, perché a che fare con i più piccini, ma in realtà è proprio questo che lo rende uno tra i lavori più complessi e stancanti. Bisogna avere un grande senso di responsabilità, un enorme cuore ma soprattutto la capacità di risultare sin da subito persone affabili. Niente schemi o lavori da consegnare, i bambini sono mutevoli, lunatici e imprevedibili. Proprio per questo, difficilmente i genitori riescono a lasciare i loro figli a un’estraneo a cuor leggero.

Le caratteristiche della Baby Sitter ideale: ecco quali sono.

Il primo accessorio di una baby sitter, che proprio non può mancare per renderla più gradita sia a genitori che figli, è il sorriso: che stiate cercando di fare una buona impressione con i più grandi o di attirare i più piccini fino a farli aprire con voi. L’espressione sul vostro viso sarà infatti il vostro bigliettino da visita. Un sorriso, sincero e affabile, sarà sicuramente un ottima chiave per aprire numerose porta, al contrario invece di una faccia imbronciata e poco solare. I bambini infatti ricercano rassicurazioni e fiducia nelle persone che li circondano, e in una baby sitter vedono in un primo momento un nemico.

Le caratteristiche della Baby Sitter ideale: ecco quali sono.

Altra caratteristiche che proprio non può mancare nell’identikit della baby sitter ideale è l’attenzione, la cura e la premura: dimostratevi padrone di voi stessi e con i polsi fermi. Dovete saper governare le situazioni, evitare che un minimo graffio faccia cadere tutto nel caos e soprattutto non essere distratte. Avere a che fare con i bambini di certo non è un’impresa facile, tutt’altro: ci vuole severità, ma senza eccedere. Ma soprattutto, bisogna avere mille occhi in contemporanea per controllare che non si facciano male. In poche parole, dovete dimostrare ai genitori del bambino di potersi fidare di voi e del vostro senso di responsabilità. 

Mostrate ai genitori di essere persone educate: se farete trovate la casa sempre sotto sopra e nel caos più totale, non ci vorrà molto perché i genitori stessi vi accompagnino alla porta. In quel caso, per loro sareste un’impedimento più che un aiuto. Infatti, fare – o per meglio dire, essere una – baby sitter non vuol dire unicamente controllare che il bambino non si faccia male e abbia compagnia. Ma significa anche insegnargli a mettere in ordine ciò che usa di volta in volta, ricoprire un ruolo tra i principali nella sua educazione.

Le caratteristiche della Baby Sitter ideale: ecco quali sono.

Nella personalità della baby sitter ideale, inoltre, non possono mancare alcuni aspetti indispensabile per fare colpo sui più grandi, e conquistarsi così anche il cuore dei più piccini. Mostratevi come persone curate, ordinate e pulite. Ma, allo stesso tempo, date dimostrazione di avere voglia di fare, di avere spirito di iniziativa. Non siate immobili nel vostro ruolo o eccessivamente rigide. Giocate con i vostri bambini, create una reale connessione con loro e soprattutto non vivete quelle ore in compagnia come un dovere. I bambino sono infatti molto intuitiva e capiranno se da parte vostra c’è una barriera o un rifiuto.