Ansia da prestazione, cos’è e come superarla

Avete mai sentito parlare dell’Ansia da prestazione? Sempre più persone ne sono vittime, ma cos’è e come si supera?

Ansia da prestazione, cos’è e come superarla

Quando parliamo dell’ansia da prestazione parliamo di una condizione sempre più diffusa e soprattutto sempre più considerata “normale”. Per spiegarla in termini semplici, è una paura, un timore che affiora in determinati soggetti quando si trovano davanti a delle prove o difficoltà nella loro vita. Chiaramente, una tale condizione è certamente legata a fattori quali l’insicurezza e una scarsa consapevolezza di sé. Ma quello che oggi ci chiediamo è: come riconoscere l’ansia da prestazione e come superarla?

Ansia da prestazione, cos’è e come superarla

L’ansia da prestazione, come già detto, è una paura che può fiore in determinati soggetti già di per sé ansiosi e insicuri, nel trovarsi davanti a un obiettivo imminenti o una sfida particolare. Questo traguardo da raggiungere è superare, che causa instabilità in queste persone, può riguarda vari ambiti: scolastico, lavorativo, sportivo e anche sessuale. Quest’ultimo è anche quello più chiacchierato solitamente, in quanto può avere un impatto anche a livello fisico e rovinare il tanto agognato momento.

Ansia da prestazione, cos’è e come superarla

Molto spesso, questo tipo di ansia è correlata a vari fattori: da un lato, ci sono quelli personali, come un’insicurezza di fondo che ci portiamo dietro, una paura di sbagliare e una bassa autostima. Dall’altro lato vi sono anche quei fattori esterni, come ad esempio la paura del giudizio altrui, di ciò che gli altri potrebbero pensare. In alcune persone, l’ansia da prestazione può avere degli effetti positivo: ovvero, può avere come risultato quello di spronare e incentivare questi soggetti, fino a spingerli sempre verso il massimo delle loro capacità. In altri casi, invece, può avere una conseguenza controproducente per la persona stessa: l’ansia, in poche parole, può raggiungere livelli tali da portare queste persone a rovinare tutto.

Ansia da prestazione, cos’è e come superarla

I modi in cui si può manifestare questo tipo di ansia sono vari. Tendenzialmente però si riscontra la presenza di alcuni “sintomi” più diffusi come l’attacco di panico, un disturbo ossessivo compulsivo, il battito cardiaco accelerato e il respiro corto. Si aggiungono anche stati di stress e irritabilità, insonnia man mano che l’evento che provoca disagio si avvicina e problemi digestivi. Oltre a questi, si aggiunge anche la tendenza ad avere un atteggiamento quasi maniacale nei confronti di ciò che si deve fare, per accertarsi che sia tutto perfetto e calcolato senza ombra di errore o scarto di variabilità. 

Ansia da prestazione, cos’è e come superarla

Diciamo che non esistono dei veri e propri metodi per poter sconfiggere questo tipo di ansia: l’unica tecnica sembra infatti quella di superare le proprie paure e diventare di colpo più consapevoli e sicuri di se stessi. Sicuramente una cosa più facile a dirsi che a farsi. Alcuni espedienti che potrebbero alleviare queste condizioni sono, comunque: concentrarsi su cose che si possono controllare, così da avere la percezione di avere tutto sotto il proprio potere e attenzione; e anche quella di non concentrarsi eccessivamente sull’imminente evento in arrivo. Cercare di distrarsi, liberare la mente e pensare ad altro.