Perché gli uomini hanno paura di ufficializzare una relazione?

E’ la storia più vecchia del mondo: gli uomini, alla possibilità di ufficializzare e impegnarsi in una storia, fugge. Ma perché?

Perché gli uomini hanno paura di ufficializzare una relazione?

Quante volte vi è capitato di conosce un uomo, uscirci insieme e stabilire che forse, ma proprio forse, aveva tutte le carte in regole per essere quello giusto? Poi, però, puntualmente lui – seguendo il manuale degli uomini in fuga – ha cominciato a essere evasivo, prendere le distante e… tac, un’altra storia che si rivela essere un semplice buco nell’acqua. Allora la domanda sorge spontanea: siete voi il problema, o sono gli uomini in generale? Perché qua – lo dite sempre – si comincia a sfiorare l’assurdo. Ebbene, non vi siete mai interrogate su perché gli uomini abbiano una tale paura di impegnarsi? Di rendere seria e ufficiale una storia, e prendersi in poche parole tutto il pacchetto?

Perché gli uomini hanno paura di ufficializzare una relazione?

Innanzitutto, specifichiamo cosa si cela dietro questa paura di impegnarsi. Come ben sapete, la paura degli uomini di fronte la possibilità di ufficializzare in modo serio una storia, si manifesta in modi diversi e sempre più vari. Da un atteggiamento distaccato, alla fobia del matrimonio, fino alla ricerca spasmodica di storie frivole e occasionali senza impegno. Ma cosa nascondono in realtà? Sicuramente, dietro questa paura degli uomini, si nasconde un’insicurezza ben radicata nella loro psicologia. Intraprendere una relazione seria, infatti, significa mettere tutto se stessi in un qualcosa di impegnativo. Ma soprattutto, donarsi completamente a qualcun altro. E non è una cosa in cui gli uomini riescono sempre con facilità. 

Perché gli uomini hanno paura di ufficializzare una relazione?

Impegnarsi, per gli uomini, vuol dire che anche perdere una porzione di controllo che avevano sulla loro vita. O almeno, questo è il modo in cui vedono loro una relazione seria e ufficiale, matura con una donna. Sono fermamente convinti, forse a causa dei film o delle parole degli amici, che impegnarsi voglia dire rinunciare a una parte del loro essere. Perdere, insomma, la loro virilità. O ancora, si potrebbe pensare che la paura degli uomini negli impegni abbia radici ben lontane: un trauma infantile che si portano dietro, una relazione andata male o degli esempi sbagliati che li hanno influenzati inevitabilmente. Tutti fattori che, sebbene potrebbero sembrare di poco conto, potrebbero invece aver contribuito a creare in loro una difficoltà nel relazionarsi e maturare rapporti solidi. 

Leggi anche –> Gemelli ascendente pesci: tra dinamismo e incostanza

Un’altra ragione, molto meno profonda e nobile, potrebbe risiede in una superficialità e immaturità di fondo che sembra non volerli lasciare: parliamo, insomma, della tipica sindrome di Peter Pan, per la quale gli uomini sembrano essere avversi a qualsiasi tipo di elemento che possa farli crescere. Relazionarsi in un rapporto serio, ufficializzare un sentimento vorrebbe dire, in poche parole, chiudere tante altre porte. Lasciare alle spalle un determinato capitolo della propria vita, per immergersi in uno completamente nuovo e inesplorato.

Perché gli uomini hanno paura di ufficializzare una relazione?

Leggi anche –> Oroscopo sabato 30 Ottobre: grande passo per i Cancro

In conclusione, potremmo dire che comunque delineare il profilo di questo tipo di uomini non è poi così difficile: starne alla larga, invece, risulta molto più complesso. Per i più bisognosi, riconoscere questo tipo di uomo è possibile da alcuni semplici segnali: sono restii a qualsiasi tipo di programma, che sia a breve o lungo termine loro preferiscono vivere alla giornata. Non amano sbandierare la vostra storia, usare i canali social o presentarvi ai suoi amici. Quando parla di e con voi, usa ancora termini molto vachi e comincia a sembrare a disagio. Cercare sempre di stabilire quando vedervi e non è mai nei fine settimana. Infine, mai e poi mai vi presenterà alla sua famiglia.