Fake news: come sono e come riconoscerle

Avete mai sentito parlare delle fake news? Si tratta di un fenomeno sempre più attuale e diffuso nell’era dell’internet. Ma vediamo cosa sono e come riconoscerle.

Fake news: come sono e come riconoscerle

Innanzitutto, specifichiamo cosa sono le fake news: si tratta, dall’inglese, di notizie false. Ovvero un’insieme di articoli, informazioni o contenuti per l’appunto falsi, non veri ma fittizi. Qualcosa di scritto e inventato con l’intento di ingannare e convincere quante più persone possibili attraverso titoli ingannevoli. Si tratta di quelle che più comunemente chiameremmo “bufale”, ma che con l’era del digitale e l’avvento di internet si sono moltiplicate e diffusi a macchia d’olio. Oggi giorno, infatti, con l’accesso pressoché libero che si ha dei social e di internet – oltre che dei canali d’informazione – ognuno di noi può mettere una falsa informazione in giro. C’è quindi un uso quasi incontrollabile intorno alle fake news. Ma vediamo come riconoscerle.

Fake news: come sono e come riconoscerle

Come detto, le fake news sono delle false notizie messe in giro dagli utenti più casuali. Che si tratti di un profilo verificato, reale o anche uno fittizio. Al giorno d’oggi, infatti, chiunque può mettere in giro una vera e propria bufala e, con un po’ di fortuna, farle ottenere il successo mediatico sperato. I motivi che si celano dietro queste false notizie non sono noti, ma si può provare a indovinare. La falsa notizia può essere messa in giro per infastidire la persona interessata, per qualche screzio facilitato dai social, per divertimento o semplicemente per creare scompiglio. Dopotutto, se conoscete le fake news, conoscerete certamente i troll: ovvero quei profili di utenti che non usano reali nomi o foto, ma che si limitano a commenti e dichiarazioni eccessive e controcorrente per creare polemica.

Fake news: come sono e come riconoscerle

Innanzitutto, il primo passo per riconoscere una fake news è tenere bene a mente che, solitamente, queste cercano di essere il più credibili possibili: ci si nasconde dietro la loro diffusione, infatti, è quasi sempre molto abile. Dietro queste bufale si nasconde sempre una strategia ben organizzata e già decisa. Detto ciò, come possiamo distinguere una notizia vera da una da cui è bene tenerci alla larga? Come prima cosa, possiamo verificare le fonti: l’http del sito, l’ufficialità di chi emette la notizia, l’affidabilità del sito. Molto spesso, infatti, tendiamo a prendere per oro colato quanto affermato dai nostri stessi follower o amici su Facebook… niente di più sbagliato. Su internet ormai si creano sempre dei mix improbabili di informazioni senza neanche saperne la verità e affidabilità. 

Controllate le sigle che si trovano dopo il punto nell’indirizzo del sito: molto spesso i siti che rilasciano fake news hanno infatti sigle atipica e ben lontane dai comuni .it, .com, .org. Ad esempio, potreste trovare .lo, .com.lo… in questi casi, vi conviene chiudere il sito in questione e guardarvi bene dal rivelare ad altre persone la notizia letta. Rischiereste solo di diffondere una falsa notizia. Altro elemento che potrebbe aiutarvi sono le immagini: molto spesso, infatti, vengono usate foto che non hanno una reale congruenza con il contenuto dell’articolo.

Fake news: come sono e come riconoscerle

O ancora, la data di pubblicazione: ad esempio se l’episodio riportare ha una data molto lontana da quella di pubblicazione o eccessivamente recente, in entrambi i casi dovrebbe mettervi in allerta. Infine, fate bene attenzione all’uso del linguaggio utilizzato: se vengono usati titoli eccessivamente altisonanti, linguaggi incerti e l’assenza di chiarezza in quanto riportato. In questo caso, è altamente probabile che vi troviate davanti una fake news.