Problemi del sonno: cosa fare quando non si riesce a dormire

I problemi del sonno sono sempre un tema attuale, a causa delle stimolazioni che riceviamo: cosa fare quando non si riesce a dormire

Problemi del sonno
Come affrontare i problemi del sonno?

Ci sono diversi disturbi del sonno, dovuti principalmente alle continue stimolazioni che sopportiamo durante la giornata, e che ci riportiamo a letto. E allora cosa bisogna fare per provare a prendere sonno, e combattere questi problemi?

Come risolvere i problemi del sonno

I disturbi del sonno sono molto comuni e diversi, tra cui l’insonnia, il russare e le apnee notturne. Sono temi diversi ognuna con una matrice particolare. Le apnee notturne, e il russare, molto spesso sono dovute a ostruzioni delle vie aeree, faringe e laringe. Generalmente si verifica in posizione supina, e oltre alle cure locali, talvolta per risolverle sono necessari anche piccoli interventi chirurgici. C’è, inoltre, l’insonnia. Quella a cui molti di noi siamo relegati. Le cause sono molteplici, dallo stress lavorativo, sentimentale, o fisico, e alle continue stimolazioni visive dei dispositivi casalinghi.

Provare a rilassarsi

Innanzitutto, è bene durante l’arco della giornata, di evitare il consumo di alcune sostanze che potrebbero metterci in eccitazione, come per esempio la nicotina, alcool o consumo eccessivo di caffè. Per cercare di ridurre lo stress prima di addormentarci, l’ideale sarebbe evitare di guardare la tv o di mangiare in camera da letto, ma utilizzarla soltanto per dormire. Rilassare la mente, magari con la lettura di un libro, e non ostinarsi a cercare il sonno forzatamente, non verrà mai. Bisogna quindi alzarsi, magari farsi anche un bel bagno caldo o una doccia e provare a rimettersi a letto. Questo se non si riesce a prender sonno entro la prima mezz’ora.

Leggi anche -> Perché ascoltare musica di natura aiuta a dormire?

Problemi del sonno
Come affrontare i problemi del sonno?

Leggi anche -> Quante ore bisogna dormire a notte per stare bene?

La suscettibilità del sonno è molto elevata in molti soggetti: il suo mancato apporto genera irascibilità e nervosismo, ampliando ancora di più il disturbo. Per aiutare il sonno, e rilassare l’organismo, sarebbe bene anche assumere qualche tisana alla camomilla, utile per rilassare l’intestino, favorire la digestione e quindi il sonno. Se invece il problema diventa cronico, come per ogni cosa, è bene rivolgersi a qualche specialista che possa indirizzarci, se necessario, a cure specifiche.