Alcune idee per un tè delle cinque: aromi e filtri

Ogni giorno aspettate con impazienza l’arrivo del tè delle cinque per godervi del sano relax che possa spezzare la giornata? Ecco alcune idee di filtri e aromi.

Alcune idee per un tè delle cinque: aromi e filtri

Anche voi non vedete l’ora che arrivi il pomeriggio per godervi il vostro tanto atteso e agognato tè delle cinque? Ogni giorno vi divertite a creare le merende più disparate e creative, e a ricercare gli aromi e i filtri più originali da servire in compagnia? Ecco alcune idee per le vostre merende.

Alcune idee per un tè delle cinque: aromi e filtri

CLASSICO

Come si può facilmente intuire dal nome, il tè classico è quello più usato e più diffuso. Quello che proprio non può mancare nelle case dei più affezionati al tè delle cinque e che può essere servito in tutte le salse: con o senza zucchero, con miele, con limone o anche – per essere più british – con latte. Sicuramente, se si hanno degli ospiti e si vuole andare sul sicuro, questo anche quello a cui più facilmente ci si rivolge per non rischiare di lasciare nessuno scontento.

Alcune idee per un tè delle cinque: aromi e filtri

VERDE

Il tè verde è fatto di foglie non ossidate e che, per tanto, rimangono verde. Questo tipo di tè è ottimo come drenante e, soprattutto, molto quotato all’interno delle diete: grazie infatti alla caffeina che contiene, funziona bene anche come depurativo e viene consigliato per pulire il corpo da tossine in eccesso. Ovviamente, anche in questo caso non si deve fare un uso eccessivo di questo tè e, soprattutto, non si deve pensare che possa essere sufficiente per dimagrire: piuttosto, bisogna accompagnarlo con una dieta sana ed equilibrata. 

NERO

Per quanto riguarda il tè nero, a differenza di quello sopra, le foglie che lo compongono sono invece molto ossidate. Rispetto a quello verde, presenta molte meno proprietà perché essendo le loro foglie molto ossidate, spesso e volentieri perdono le proprietà principali. Nonostante ciò, è comunque un buon drenante in quanto anche lui contiene caffeina. Soprattutto negli ultimi anni sta suscitando non poco interesse sia per il gusto particolare e piacevole, ma anche gli antiossidanti di cui è composto: aiuta infatti il corpo a prevenire l’invecchiamento cellulare e a mantenere in salute il sistema cardio-circolatorio. 

AROMATIZZATO

Leggi anche –> Quali sono le migliori piante di interno adatte per l’Autunno

Parliamo di un classico a cui vengono aggiunte delle essenze o delle sostanze aromatiche: il processo avviene con l’aggiunta e l’aiuto di oli essenziali, specie, frutta o altro aromi fino ad arrivare alla creazione di una vasta gamma e assortimento dei tè più vari e disparati. Andando avanti negli anni, questo tipo di tè è diventato sempre più diffuso e gettonato, in quanto permette di rendere più gradevole e spesso creativo il cosiddetto tè delle cinque: così facendo, molte volte, si riesce a convertire a questa bevanda anche i più reticenti e che, magari, non patteggiano per quello più classico.

Alcune idee per un tè delle cinque: aromi e filtri

BIANCO 

Leggi anche –> Come capire quando lasciare il partner: i segnali d’allarme

Il bianco è certamente tra i meno diffusi e più particolari di questo articoli: non sono, infatti, molte le persone che hanno l’abitudine di raccoglie bustine di questo tè quotidianamente in caso. Probabilmente sarà più facile trovarlo nei cassetti dei collezionisti e più devoti al tè delle cinque, ma fuori dalle loro case non è poi molto diffuso: la loro composizione deriva da una parte della pianta in particolare, ovvero le gemme delle fogliesi tratta di foglioline non ancora dischiuse e che avranno bisogno di una lavorazione più delicata.