Come capire quando lasciare il partner: i segnali d’allarme

Può succedere di avere dubbi su una relazione e non capire se si è ancora innamorati: ecco i segnali d’allarme che ti fanno capire quando lasciare il partner

quando lasciare il partner
Come capire quando lasciare il partner

Può succedere che in una relazione, magari di lunga data,  le cose non vanno più come prima. L’amore, nonostante la passionalità, la forza, l’intensità, può finire. Molti possono essere i motivi che portano una persona a non ritenersi più innamorata del partner. Le cause di crisi possono essere legati ad un trauma, ad una crescita, ed una mancata evoluzione della coppia. Oggi vi è un tasso di separazione e di divorzi sicuramente oltre la media, questo fa capire che i motivi di una rottura possono essere tanti e non solo uno. La rottura può prevedere, inoltre, un procedimento lungo, perché non è facile lasciarsi dopo aver condiviso tante emozioni e momenti. L’intensità del rapporto vissuto, può portare ad avere dubbi se lasciarsi sia o meno la giusta decisione. Scopriamo insieme quali sono i segnali per capire quando lasciare il partner.

Quando lasciare il partner: quali sono gli indizi da non sottovalutare

Succede in una relazione, che con il passare del tempo, le singole persone crescono, si evolvono, sviluppano nuovi interessi, mentre la coppia rimane statica e non cresce. In questi casi si capisce che non si sta più bene col proprio partner, e l’amore può andare a scemare.

Si passa dal NOI all’IO

Di solito quando si è in coppia, si pensa e agisce insieme, soprattutto nelle cose da fare, nei progetti, nei viaggi. Si pensa come un insieme, anche se ci sono due individui separati. Il primo segno di rottura è evidente quando non si tende più a pensare e ad agire come una coppia, ma pensando solo agli interessi individuali.

quando lasciare il partner
Come capire quando lasciare il partner

Leggi anche-> Come capire se è il caso di perdonare il vostro lui o no

Gli interessi differenti

“Gli opposti si attraggono ma amano i propri simili”, da questa frase presa da una famosa canzone, si capisce che l’attrazione tramonta subito, ma affinché ci sia amore, è importante avere interessi comune. Le coppie innamorate infatti puntano alle cose che hanno in comune, mentre quando l’amore è finito, ognuno pensa ai propri interessi nonostante non siano condivisi col partner.

Leggi anche-> Uscire da una relazione: quando è il momento di capire che si è di troppo

Si è insoddisfatti

Un altro segnale di rottura, è il sentirsi costantemente insoddisfatti. Soprattutto quando si fanno richieste che non vengono soddisfatte, oppure non riceviamo le attenzioni che pensiamo di meritare. Questi indizi rappresentano importanti segnali di rottura.