Cellulare sotto controllo: come capire se sei spiato oppure no

Oggi con buoni sistemi, è possibile accedere quasi a tutto: come capire se il abbiamo il cellulare sotto controllo e come evitare che accada

Cellulare sotto controllo
Segnali per capire se siamo spiati e come evitarlo

I nostri smartphone sono diventati i contenitori della nostra vita, in cui sono convogliate tutte le nostre informazioni più intime e personali, fino ad arrivare al tracciamento di ogni movimento e passo che facciamo. Se ci si sofferma a pensare, è un mondo che se violato, permette l’accesso a qualsiasi nostro dato sensibile, profanando la nostra privacy. Ma come fare a capire se il nostro cellulare è sotto controllo, o se siamo spiati?

Cellulare sotto controllo: password forti e autenticazione a due fattori

È bene continuare a ripetere che, nel momento in cui si crea una nuova password, di impostarla secondo criteri rigidi, e diversificarla per ogni tipo di applicazione che si utilizza. I tempi delle password “123456” sono finiti. Oltre ad una strong password, è bene utilizzare l’autenticazione a più fattori, magari inoltrando una conferma su un nostro numero di cellulare, così da aggirare qualche tentativo di ingresso fraudolento nelle nostre applicazioni.

Alcuni segnali di possibile controllo esterno

Il vostro smartphone si illumina improvvisamente da solo? O installa in autonomia alcune applicazioni? Oppure il vostro credito si riduce improvvisamente e la batteria si scarica più velocemente del previsto? Sono segnali da non sottovalutare, potrebbero essere un prezioso indizio di un controllo esterno. L’ideale Potrebbe essere sto installato nel vostro telefono uno spyware, che controlla i vostri movimenti.

Leggi anche -> Conoscersi sui social, come fidarsi dell’altra persona

Cellulare sotto controllo
Segnali per capire se siamo spiati e come evitarlo

Non rispondere né aprire mail sospette, o cliccare link esterni su messaggi che possono apparire interessanti o di nostra conoscenza. Queste azioni fortuite potrebbero concedere l’acceso facile al nostro cellulare ad un malintenzionato.

Leggi anche -> Come conquistare una persona attraverso i social, alcuni consigli

Vero è che col nostro dispositivo ci sentiamo quasi sempre al sicuro, autorizzando tutte le applicazioni all’accesso alle nostre coordinate, al microfono e alle nostre foto. Basta invece prestare un po’ più di attenzione a queste impostazioni, in fase di installazione. In particolare, non concedere a tutte le app il tracciamento GPS, così da evitare di monitorare ogni nostro movimento. Azioni rapide e all’apparenza banali, ma che possono rivelarsi estremamente utili.